Calendario

Dopo un anno di servizio civile all'estero, abbiamo chiesto a Giulia cosa si porta con sé e cosa lascia in Albania.
Nel secondo capitolo del suo racconto, Matilde ci presenta la mamma di Beatrice, la sua costanza e determinazione quotidiana nello stare vicino alla figlia affetta da paralisi celebrale
Giovanna decide di comunicare attraverso un racconto le vite dei bambini che in questo anno ha incontrato ed accompagnato: "la storia è ispirata alle loro vite, alla loro quotidianità, a ciò che in un anno ho visto con i miei occhi e ascoltato con le mie orecchie". 
In Kenya la disabilità è vista come una problematica da nascondere e di cui vergognarsi, una disgrazia. Ma non è per tutti così e ci sono delle madri che trovano il coraggio di sperare di più per i loro figli, ce le racconta Matilde
Le riflessioni di Giulia a poche settimane dal suo rientro dopo un anno di servizio civile in Kenya.