Calendario

"Il mio mondo non è il mondo, e la mia realtà non è la realtà: basta questo a giustificare il fatto che è impossibile utilizzare ciò che è mio, ciò che mi ha costruito e mi guida, come metro di giudizio. Solo così il giudizio lascerebbe spazio alla comprensione" 
Una vacanza con D. a Parigi, un atto terroristico violento, una riflessione su condivisione ed individualità. Eleonora traccia un filo rosso che collega in modo profondo l'incontro con la diversità e l'individualità che caratterizza oggi la società francese
"Certo, poi c’è la vita reale, lo so, ma mi piace pensare che almeno nelle ore che trascorrono li dentro possano sentirsi apprezzati, possano studiare e ricevere un pasto caldo: cose a cui tutti i bambini del mondo dovrebbero avere diritto". La riflessione di Elisa, Casco Bianco presso il Centro Lumea Lui Pinocchio, in Romania
Attraverso il racconto di una giornata-tipo (che tanto tipo non è), Eleonora racconta le attività che coinvolgono lei e gli altri 2 volontari Caschi Bianchi in Servizio Civile a La Sierra di Medellin, un quartiere povero dove sono diventati parte di un complesso ed intrecciato tessuto sociale
La differenza tra Maicol o Alberto dai loro coetanei è che loro non hanno mai avuto una famiglia nè tanto meno un parente. (...) E' nella normalità della vita che si realizza l'impresa. Jacopo vive nella Casa de Acogida Esperanza con minori vittime di abuso, o senza famiglia e contemporaneamente svolge una parte del suo servizio in un comedor (mensa) per persone senza fissa dimora.
"Ritrovo qui la voglia di vivere la mia vita a pieno": le motivazioni ed il cammino di Silvia, che dalla staticità che stava vivendo in Italia ha deciso di seguire il richiamo verso "una terra così lontana". Silvia ci racconta il progetto che Caritas Italiana porta avanti a Gunung Sitoli, città nell'isola di Nias in Indonesia, che si sviluppa in una comunità per minori, orfani e persone diversamente abili
Pagina 1 di 33