Calendario

Nessun impatto critico nel contesto di servizio, nessun bisogno manifesto di sostegno, allora a cosa serve la sua presenza e quella della sua associazione a Pasto? A partire dalla sua esperienza personale, Leonardo ci parla dell' "altra faccia dello sviluppo", di come le piccole abitudini ed economie locali siano piano piano influenzate dalla globalizzazione.
La storia di Andres è una storia di resistenza. Parte dalla terra e pian piano arriva fino a una piccola fabbrica di cioccolato in mezzo al nulla, una fabbrica di cioccolato ma anche una speranza per il futuro, per lui e per i suoi figli.
“La situazione di svantaggio diviene l’elogio alla vita, quella vita colma di sfide quotidiane, di controsensi e dissapori che la rendono più emozionante e immensamente ricca di amore e di puro essere al mondo”. Rosaria, Casco Bianco in Perù, ci racconta il mondo dei bambini e dei ragazzi peruviani, una realtà che si presenta come punto di domanda e alla quale sta cercando risposte attraverso il servizio civile.
La Paz per Valentina, Casco Bianco in Bolivia, è “maestra di vita da cui imparare che le barriere sono solo un limite mentale e che la diversità non è un problema ma un’opportunità”. Questa è la città che sta scoprendo grazie al servizio civile e che ci racconta in questo articolo.
"..se il Presidente non vincesse le elezioni il sole smetterebbe di sorgere." Quando la comunicazione è in mano allo Stato, e lo Stato non fa il suo dovere, le persone trovano altri modi per esprimersi, facendo così diventare le strade dei "giornali a cielo aperto": ce lo racconta Bianca, Casco Bianco a La Paz da otto mesi.
Pagina 1 di 61