Calendario

Martedì, 20 Novembre 2018 08:52

Emendamento On. Bonomo per il rifinanziamento dei Corpi Civili di Pace

Scritto da
Due emendamenti alla Legge di Bilancio per l'aumento dei fondi destinati a Servizio Civile e Corpi Civili di Pace

L'on. Francesca Bonomo, insieme ai colleghi Quartapelle, Ceccanti, Boschi e Carnevali, ha presentato ieri 19 novembre 2018 un emendamento con il quale "le risorse per il servizio civile nazionale, di cui alla missione 18.2 incentivazione e sostegno alla gioventu', confluita nel fondo nazionale per il servizio civile, di cui all'articolo 19 della legge 8 luglio 1998, n. 230, sono incrementate di 252 milioni di euro per l'anno 2019". Le risorse deriverebbero da una rimodulazione dei fondi riferiti all'attuazione delle politiche di Governo. Un altro emendamento, sempre delle onorevoli PD Bonomo, Boschi e Quartapelle, punta a rifinanziare anche il progetto dei Corpi civili di Pace, istituiti in via sperimentale con un primo fondo di 9 milioni di euro nel 2013 su proposta dell'allora parlamentare di SEL Giulio Marcon. "Per le finalita' di cui alla lettera c) del comma 1 dell'articolo 1 della legge 6 marzo 2001, n. 64 - si legge nell'emendamento -, e' autorizzata la spesa di 15 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019, 2020 e 2021, per il proseguo di un contingente di corpi civili di pace destinato alla formazione di giovani volontari da impegnare in azioni di pace non governative nelle aree di conflitto o a rischio di conflitto o nelle aree di emergenza ambientale".

 

Ripreso da: Redattore Sociale, Tweet , Vita.it

 

AGGIORNAMENTO DEL 03/12/2018: 

CS BONOMO - IL GOVERNO VUOLE AFFOSSARE IL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE: A RISCHIO OLTRE 30MILA POSTI NEL 2019

ROMA, 3 dicembre 2018 - «Il Governo vuole affossare il servizio civile universale: i soldi a disposizione non bastano a coprire neppure la metà dei costi previsti». La maggioranza ha bocciato l’emendamento presentato da Francesca Bonomo (Pd) in commissione Bilancio alla Camera. «Per arrivare ad avere la copertura finanziaria che prevede l’istituzione di 69mila posti in Italia e altri 1000 all'estero occorrono circa 400 milioni di euro - evidenzia la deputata canavesana del Partito Democratico - mentre il Governo ne aveva previsti solamente 148. Il nostro emendamento aggiungeva i 251 milioni mancanti, ma è stato respinto dalla Lega e dal Movimento 5 Stelle». Il precedente Governo di centrosinistra aveva valorizzato il servizio civile rendendolo universale e spostato su di esso consistenti risorse della riforma del Terzo Settore per molte decine di milioni, al fine di aumentare il numero dei volontari da avviare al servizio civile universale. I numeri parlano chiaro: nel 2013 i volontari impegnati erano appena 896, per salire fino a 43mila nel 2017. Nel 2018 si era riusciti ad arrivare, tra fondi ordinari e aggiunge in corso d'opera, ad uno stanziamento di 300 milioni di euro con il risultato di un bando “record” di 53.363 ragazze e ragazzi da avviare al servizio civile universale. La bozza finale dell'ex Finanziaria, invece, mette nero su bianco la decurtazione che, a conti fatti, l’anno prossimo coinvolgerà al massimo 20mila giovani, a fronte degli oltre 53mila del 2018. «Il Governo aveva annunciato, a metà ottobre, un aumento del fondo per il servizio civile - conclude Bonomo - a cui però non stanno dando seguito nelle modifiche alla legge di bilancio. Capiamo le preoccupazioni già esposte degli enti e ci associamo al loro appello, affinché si possa aumentare la dotazione ordinaria e soprattutto programmare al meglio il 2019. Noi siamo disposti a fare la nostra parte».