Calendario

Martedì, 09 Maggio 2017 09:33

2004-2006 - L'istituzione del Comitato di consulenza per la difesa civile non armata e nonviolenta

Scritto da
Cosa si intende per Difesa Civile Non Armata e Nonviolenta? E quale legame con i Corpi Civili di Pace ed il Servizio Civile? 

 

Con DPCM del 18 febbraio 2004 è stato istituito presso la Presidenza del Consiglio dei ministri un Comitato di consulenza per la difesa civile non armata e nonviolenta (DCNAN), «con il compito di elaborare analisi, predisporre rapporti, promuovere iniziative di confronto e ricerca al fine di individuare indirizzi e strategie di cui l’Ufficio nazionale per il servizio civile possa tenere conto nella predisposizione di forme di difesa civile non armata e nonviolenta» (art. 1).

L’istituzione del Comitato, che rappresenta una novità nel panorama europeo – sia per la sua funzione che per la sua composizione -, costituisce la forma con cui l’ordinamento ha voluto adempiere alla funzione attribuita all’Ufficio nazionale per il servizio civile (UNSC) dall’art. 8, lett. e) della legge 230 del 1998, che appunto prevede che l’Ufficio predisponga «d’intesa con il Dipartimento della protezione civile, forme di ricerca e di sperimentazione di difesa civile non
armata e non violenta»

Premessa

1. Riferimenti costituzionali

2. La questione della difesa nazionale nell’ordinamento giuridico
2.1.La dottrina militare
2.2.La dottrina civile

3. La «difesa nazionale» come insieme di difesa militare e difesa civile

4. La protezione civile e la difesa civile

5. La difesa militare e la difesa civile

6. Il servizio civile e la difesa civile

7. Il dibattito parlamentare sulla difesa civile non armata e nonviolenta

8. I fondamenti culturali della DCNAN
8.1 La DPN
8.2 La relazione attuale fra DPN e DCNAN
8.3 L’idea attuale di DPN

9. La DCNAN e il servizio civile nazionale
9.1 Il SC ai sensi della legge 64 del 2001
9.2 Il servizio civile come forma di difesa civile
9.3 La DCNAN e il SC. Proposte di sviluppo del tema

LEGGI IL TESTO COMPLETO