Calendario

Marzo 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Aree di intervento

"Uno sguardo sulla discarica di Castanhal a nord del Brasile, nello stato federale del Pará, a contatto con le anime che ne riciclano una minima parte". Alberto e Francesco hanno visitato diverse volte una delle più grandi discariche del Brasile, ne hanno approfondito l'origine e gli squilibri che la governano, hanno condiviso alcuni momenti con i lavoratori abusivi ed hanno deciso di raccontarcelo in questo articolo.
“E' un vento che arriva e ti travolge, che toglie ogni foglia dal tuo albero, che scuote ogni ramo e che arriva a toccare anche le radici profonde”. Così Davide, Casco Bianco in Romania, ci descrive ciò che è stato per lui il servizio civile. Un anno di fatiche e di dolori ma estremamente ricco di gioie e di scoperte ed ora la vera sfida è trasformare questa fine in un inizio.
Elisa ha svolto un anno di servizio civile in Burkina Faso ed è rimasta allo stesso tempo affascinata e spiazzata da una cultura così diversa dalla sua. Questo incontro ha messo in discussione alcuni atteggiamenti e modalità di pensiero e le ha permesso di riscoprire un'Africa in cui la famiglia è il pilastro della società e gli individui sono prima di tutto "esseri comunitari".
“L'eroe vero è colui che perdona”. Questo è l’appello che Operazione Colomba ha voluto lanciare per contrastare il fenomeno della vendetta di sangue, un messaggio forte che si oppone all'idea diffusa che l’uomo vero sia colui che si vendica. Alessio, Casco Bianco in Albania, ha partecipato all'evento "La riconciliazione si realizza insieme!" e ha contribuito con la realizzazione di un murale che è piena espressione dell'appello lanciato. 
Filippo Rigotti è un Casco Bianco in Sri Lanka con Apg23 che in queste righe ci racconta il suo viaggio senza fine. Filippo ha svolto il suo servizio con i ragazzi disabili di Ratnapura che ogni giorno hanno saputo stupirlo per la grande umiltà e semplicità di cui sono capaci e gli hanno dato la forza di rimettersi in gioco.
Alice e Giulia ci raccontano il loro percorso come Caschi Bianchi in Australia. Un percorso fatto di persone, sorrisi, sguardi e altruismo che si è concluso nel Centro di detenzione per richiedenti asilo di Villawood. È proprio in questo centro che entrambe hanno trovato il significato nel loro essere Caschi Bianchi.
"Ho vissuto in una casa di accoglienza, dal nome importante, “ESPERANZA”. Casa per minori che per diverse ragioni non possono vivere con le proprie famiglie e che non mi hanno fatto sentire tanto, scusate, la vostra mancanza" . Livio è tornato in Italia, dopo un anno di Servizio Civile in Cile, e scrive una lettera ai suoi genitori, attraverso la quale ascoltiamo i suoi pensieri, cosa ha vissuto, e cosa si porta con sé, in questo momento così particolare del rientro.
Ucha, Giorghi, Sopo e Anri sono quattro bambini che vivono nella baraccopoli di Batumi. Quest'anno hanno scoperto, assieme a Matteo, che "se ascolti bene come iniziare e provi e riprovi e ti impegni, cominci a vedere che ce la puoi fare anche tu".