Calendario

Febbraio 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 61

Romania

“E' un vento che arriva e ti travolge, che toglie ogni foglia dal tuo albero, che scuote ogni ramo e che arriva a toccare anche le radici profonde”. Così Davide, Casco Bianco in Romania, ci descrive ciò che è stato per lui il servizio civile. Un anno di fatiche e di dolori ma estremamente ricco di gioie e di scoperte ed ora la vera sfida è trasformare questa fine in un inizio.
"Era meglio se facevi il militare" suggerisce ad Andrea sua nipote, "perchè tra un pò ce ne sarà bisogno". Andrea rimane spiazzato e si interroga sul significato e sull'attualità della sua scelta di Casco Bianco, in una lettera di novembre 2015, poco dopo l'attentato di Parigi.
Andrea a metà ottobre ha partecipato ad un campo itinerante, organizzato da don Federico, in Romania. Il campo è durato una settimana, si è svolto a Bucarest, Matasari e Craiova ed ha visto la partecipazione di un gruppo di ragazzi tossicodipendenti provenienti da varie comunità terapeutiche italiane.
Continua il viaggio a tappe che offre ai caschi bianchi di Timisoara l’occasione di approfondire il tema della tratta: dalla Diicot all’Agenzia Nazionale contro il traffico delle persone.
Un internship a Oradea offre ai caschi bianchi in servizio a Timosara l’occasione di approfondire la problematica della tratta, attraverso l’ incontro con i vari soggetti coinvolti nella lotta al traffico
Tra le destinazioni più frequentate da turisti sessuali, la Romania è uno dei crocevia del traffico di esseri umani. In collaborazione con Generatie Tanara i Caschi Bianchi dell'Apg23 sono impegnati nel sostenere le vittime di questo fenomeno.
Dei corsi di italiano in una scuola elementare sono l'occasione, per due Caschi Bianchi, per raccontare la propria scelta e i valori che li hanno spinti. Nasce così un piccolo laboratorio che prova a far sperimentare ai bambini la quotidianità del conflitto e le opportunità nell'affrontarlo chiudendo in una scatola la violenza. 
Con un tessuto urbano caratterizzato dalle tracce del passato, oggi Timisoara rilancia l'immagine di una Romania che cresce, tra parchi commerciali e nuovi ricchi.
Pagina 1 di 2