Calendario

Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 61

Romania

"Certo, poi c’è la vita reale, lo so, ma mi piace pensare che almeno nelle ore che trascorrono li dentro possano sentirsi apprezzati, possano studiare e ricevere un pasto caldo: cose a cui tutti i bambini del mondo dovrebbero avere diritto". La riflessione di Elisa, Casco Bianco presso il Centro Lumea Lui Pinocchio, in Romania
"Da Costanza a Timisoara, dalla capitale Bucarest alle remote cittadine nel nord al confine con Ucraina e Moldavia, migliaia di persone sono scese nelle piazze per protestare": Valentina si trova in Romania da circa 6 mesi, dove sta svolgendo il suo anno di servizio civile, ed in questo articolo ci racconta la protesta contro il decreto Ordonanta 13/2017, una protesta partecipata e dalla forte risonanza mediatica
“E' un vento che arriva e ti travolge, che toglie ogni foglia dal tuo albero, che scuote ogni ramo e che arriva a toccare anche le radici profonde”. Così Davide, Casco Bianco in Romania, ci descrive ciò che è stato per lui il servizio civile. Un anno di fatiche e di dolori ma estremamente ricco di gioie e di scoperte ed ora la vera sfida è trasformare questa fine in un inizio.
"Era meglio se facevi il militare" suggerisce ad Andrea sua nipote, "perchè tra un pò ce ne sarà bisogno". Andrea rimane spiazzato e si interroga sul significato e sull'attualità della sua scelta di Casco Bianco, in una lettera di novembre 2015, poco dopo l'attentato di Parigi.
Andrea a metà ottobre ha partecipato ad un campo itinerante, organizzato da don Federico, in Romania. Il campo è durato una settimana, si è svolto a Bucarest, Matasari e Craiova ed ha visto la partecipazione di un gruppo di ragazzi tossicodipendenti provenienti da varie comunità terapeutiche italiane.
Continua il viaggio a tappe che offre ai caschi bianchi di Timisoara l’occasione di approfondire il tema della tratta: dalla Diicot all’Agenzia Nazionale contro il traffico delle persone.
Un internship a Oradea offre ai caschi bianchi in servizio a Timosara l’occasione di approfondire la problematica della tratta, attraverso l’ incontro con i vari soggetti coinvolti nella lotta al traffico
Tra le destinazioni più frequentate da turisti sessuali, la Romania è uno dei crocevia del traffico di esseri umani. In collaborazione con Generatie Tanara i Caschi Bianchi dell'Apg23 sono impegnati nel sostenere le vittime di questo fenomeno.
Pagina 1 di 2