Calendario

"Mettersi a servizio significa porsi con umiltà vicino a chi soffre, per conoscere, comprendere e portare anche agli altri questa consapevolezza”. Mi chiamo Francesca, ho 27 anni e dopo una laurea in filosofia e una supplenza a scuola, convinta che la mia strada fosse quella dell’insegnamento, ho deciso di fare un’esperienza che mi sta cambiando la vita.
“Moria è un posto inumano, faccio fatica a non paragonarlo ai campi di concentramento nazisti che ho visto nei libri di scuola o nei film”. Le parole coraggiose di Ornela, che alle elementari in Italia era “l’albanese”.
 “La Grecia delle persone comuni, che resiste e si reinventa, che non si arrende e sogna, che si riscopre piena di talenti che aveva dimenticato. La Grecia scombussolata dalla crisi ma che da questa riparte, perché "krisis” significa "scelta" e molti scelgono di rinascere su basi nuove, di solidarietà, di sostenibilità e uguaglianza”. Questa è la Grecia che ha conosciuto Silvia nel suo anno di servizio civile con Caritas Italiana, questa la Grecia che l’ha fatta sentire accolta e di cui sentirà la mancanza.
Cosa si mette in valigia quando la destinazione è sconosciuta? Francesca Brufani, Casco Bianco con Caritas Italiana ad Atene in Grecia, ci racconta di come Nuha, Dawood, Sama, Elyas, Suham, Jumana e Omar l'hanno preparata, senza sapere nemmeno se a casa torneranno mai.