Calendario

Albania

Samuele e Patricia, Caschi Bianchi in Albania con l'ass. Comunità Papa Giovanni XXIII, con questo video ci raccontano e ci mostrano il progetto nel quale svolgono il loro servizio come Caschi Bianchi.
Un Natale un pò speciale, quello di Samuele e delle famiglie che incontra.
Dopo un anno di servizio civile all'estero, abbiamo chiesto a Giulia cosa si porta con sé e cosa lascia in Albania.
Dopo un viaggio nei Balcani con la visita al memoriale di Potocari, Maddalena ci aiuta a ricordare il genocidio di Srebrenica, avvenuto l'11 luglio di 22 anni fa. 
L'avventura di Matteo, che dalla sua tranquillità si è messo in gioco al fianco degli ultimi, in Albania.
I volontari Caschi Bianchi sono "antenne di pace" anche nel raccontarsi al proprio territorio di provenienza, di seguito l'articolo di Giulia per il numero di aprile del bollettino parrocchiale "Vita della Valle del Chiampo".
Giulia si trova a Shkoder – Scutari - nel nord dell’Albania dall’ottobre 2016, e nel mese di novembre ha partecipato alla cerimonia di beatificazione dei 38 martiri albanesi uccisi tra il 1945 ed il 1974 durante il regime comunista di Enver Hoxha.
“L'eroe vero è colui che perdona”. Questo è l’appello che Operazione Colomba ha voluto lanciare per contrastare il fenomeno della vendetta di sangue, un messaggio forte che si oppone all'idea diffusa che l’uomo vero sia colui che si vendica. Alessio, Casco Bianco in Albania, ha partecipato all'evento "La riconciliazione si realizza insieme!" e ha contribuito con la realizzazione di un murale che è piena espressione dell'appello lanciato. 
Pagina 1 di 3