Calendario

Europa

"A tutto questo penso che serva la mia esperienza di volontariato: per far crescere me stessa, per aiutare come posso qui ad Atene, per dare il meglio agli alunni che incontrerò in futuro e per fare della mia professione la mia piccola e personale battaglia per un’Europa diversa, basata sulle relazioni e sull'inclusione prima che sulle banche e i passaporti." È con queste parole che Francesca, Casco Bianco Caritas Italiana, ci racconta la sua esperienza alla Neos Kosmos Social House ad Atene.
"Fondamentale è stata la convivenza con gli altri volontari, che ha suscitato in me entusiasmo nonché la nascita di aspettative", il racconto di Michelangelo, da qualche mese a Boxtel nei Paesi Bassi, dopo la formazione iniziale che lo ha entusiasmato e stimolato ad intessere relazioni.
Un Natale un pò speciale, quello di Samuele e delle famiglie che incontra.
"Quando si parla dei paesi della ex Jugoslavia la confusione storico-politica fa da padrona, la narrativa prevalente, e molto sommaria, è che dopo la morte di Tito sono emersi una serie di sanguinosi conflitti. Si parla spesso di “pulizia etnica”, senza nemmeno spiegare quali etnie vivessero in quei luoghi". Le riflessioni di Desirée, che sta svolgendo il suo servizio civile presso un centro diurno, un centro di ascolto e l'ufficio di Caritas Serbia a Sabac.
"Come Caschi Bianchi in servizio civile che si occupano di diritto alla pace presso l’ufficio di rappresentanza Apg23 all’ONU a Ginevra, partecipare, sostenere e promuovere questo progetto è per noi espressione massima del senso del servizio civile". La conferenza stampa e la proposta per l'Istituzione del Ministero della Pace raccontata da Manuela e Serena.
Moussa viene dal Senegal, ha 22 anni, ed è arrivato in Italia nel 2014. Dopo poco meno di due anni riesce ad ottenere il suo permesso di soggiorno e grazie all’incontro con i volontari Caschi Bianchi in formazione, decide di fare domanda per un progetto di servizio civile in Francia, a Lourdes.
Dopo un anno di servizio civile all'estero, abbiamo chiesto a Giulia cosa si porta con sé e cosa lascia in Albania.
Una mostra fotografica che racchiude storie ed esperienze dei Caschi Bianchi sparsi per il mondo, a Batumi, in Georgia. Ce la racconta Arianna
Pagina 1 di 15