Calendario

Bangladesh

Silvia e Pamela, 23 e 26 anni, aspirante infermiera e cittadina del mondo. Silvia, che sceglie di mettersi in gioco per sfidare le certezze fondate, e Pamela, che è alla ricerca di un senso forte di vita, si trovano ora a vivere l’esperienza del servizio civile a Chalna, in Bangladesh, presso la missione Pope John XXIII, realtà che ha costruito negli anni un vero e proprio villaggio e che rappresenta una nicchia in cui anche gli ultimi hanno la possibilità di crescere e di vivere facendo valere il loro diritto di essere umani.
Sulle strade di Dakka, grazie all'incontro con Padre Riccardo Tobanelli e la sua associazione, Enrico "scopre" il mondo dei Tokai.
Le CHT sono una regione del Bangladesh dove i popoli indigeni Jumma sono vittime dell'alienazione delle loro terre e di altri abusi. La politica di occupazione ha dato origine ad un conflitto durato per decenni. I recenti attacchi ai villaggi Jumma confermano che la situazione per i tribali non e' migliorata neppure a seguito dell'accordo di pace del 1997
Mi chiamo Adriano Visione, 28 anni. L’anno scorso ho scelto, e a mia volta sono stato scelto: servizio civile all’estero come Casco Bianco. Idoneo e selezionato, si dice così. E allora è cominciata l’avventura, la lunga avventura in un paese lontano, che adesso ricordo col groppone in gola. Sono stato un privilegiato.
Moda bengalese, tra tradizioni, cultura e commercio.
Tempo di mondiali. Mentre scrivo si giocano i quarti, non si parla d’altro. Anche in Bangladesh si parla di calcio! Come discutere di slalom gigante a Beirut.  Ma è l’entusiasmo che conta! 
I kobiraj hanno un grande potere in Bangladesh: fanno parte della cultura locale e la gente si affida a loro laddove la medicina non sa dare risposte. Sfera magica e sfera religiosa si confondono in queste figure.
Nei villaggi colpiti dal ciclone Aila, dopo i primi soccorsi, i missionari di Chalna cominiciano ora la ricostruzione. L'Associazione si sta adoperando per raccogliere fondi a tale scopo.
Pagina 1 di 2