Calendario

Asia e Oceania

"Ritrovo qui la voglia di vivere la mia vita a pieno": le motivazioni ed il cammino di Silvia, che dalla staticità che stava vivendo in Italia ha deciso di seguire il richiamo verso "una terra così lontana". Silvia ci racconta il progetto che Caritas Italiana porta avanti a Gunung Sitoli, città nell'isola di Nias in Indonesia, che si sviluppa in una comunità per minori, orfani e persone diversamente abili
Durante l'anno scolastico Martina faticava ad intravedere particolari casi di povertà o disagio che distinguessero i bambini thailandesi che incontrava da quelli birmani. Arrivate le vacanze, accompagna la signora Pi Win nella consegna delle borse di studio ad alcune famiglie birmane, scoprendo più da vicino le problematiche economiche e sociali di questo popolo ancora dipendente da aiuti esterni, ma fortemente determinato a dare un'educazione ai propri figli. 
Una poesia, quella di Silvia, che non lascia spazio a commenti. Ci parla di N., la cui infanzia porta già la pesantezza del piombo, una pesantezza che nasce dalla vita di strada.
Filippo Rigotti è un Casco Bianco in Sri Lanka con Apg23 che in queste righe ci racconta il suo viaggio senza fine. Filippo ha svolto il suo servizio con i ragazzi disabili di Ratnapura che ogni giorno hanno saputo stupirlo per la grande umiltà e semplicità di cui sono capaci e gli hanno dato la forza di rimettersi in gioco.
Alice e Giulia ci raccontano il loro percorso come Caschi Bianchi in Australia. Un percorso fatto di persone, sorrisi, sguardi e altruismo che si è concluso nel Centro di detenzione per richiedenti asilo di Villawood. È proprio in questo centro che entrambe hanno trovato il significato nel loro essere Caschi Bianchi.
Il minuzioso #Primosguardo di Alice e Giulia, Caschi Bianchi attualmente in servizio civile nel quartiere di Liverpool, a Sydney, presso la nuova Casa della Pace dell'ass. Comunità Papa Giovanni XXIII. Uno sguardo cauto ma anche curioso, "Non partite con troppe aspettative" avevano consigliato i formatori prima della partenza: "consiglio, augurio, raccomandazione che viene puntualmente disatteso".
Soprattutto in contesti molto diversi dal nostro siamo portati ad esprimere in fretta il nostro giudizio. Stava capitando anche a Daniele in Sri Lanka prima di decide di superare la prima impressione e fermarsi a chiedere e capire.
 In una piccola isola indonesiana per promuovere l'inclusione e la partecipazione delle fasce più deboli. La galleria fotografica e il racconto di Michele
Pagina 1 di 4