Calendario

Bolivia

Sara, Casco Bianco in servizio civile a La Paz, approfondisce in questo articolo la figura della cholita, la “portatrice della tradizione aymara, una delle molteplici culture indigene ancora presenti in Bolivia” e ci racconta come questa figura tradizionale sta cambiando negli anni.
Riflessioni ed emozioni di un Casco Bianco al termine della sue esperienza di Servizio Civile
“Non saprò mai quello che effettivamente ti dò, so che alla fine di ogni giorno, guardando indietro, ho il cuore, la testa e i sensi pieni di te, una pienezza pura e genuina che riesce a vincere ed accettare i miei limiti”. Dopo otto mesi di servizio civile in Bolivia, Bianca, Casco Bianco Apg23, si racconta attraverso questa lettera.
La Paz per Valentina, Casco Bianco in Bolivia, è “maestra di vita da cui imparare che le barriere sono solo un limite mentale e che la diversità non è un problema ma un’opportunità”. Questa è la città che sta scoprendo grazie al servizio civile e che ci racconta in questo articolo.
"..se il Presidente non vincesse le elezioni il sole smetterebbe di sorgere." Quando la comunicazione è in mano allo Stato, e lo Stato non fa il suo dovere, le persone trovano altri modi per esprimersi, facendo così diventare le strade dei "giornali a cielo aperto": ce lo racconta Bianca, Casco Bianco a La Paz da otto mesi.
"Esco serena, nel tumulto di La Paz, dove pensavo non esistesse una vera pace. Eppure oggi l’ho trovata, per un pomeriggio, in un “cuartito” in un angolo di Pasankeri”. Con queste parole Sara, Casco Bianco in Bolivia, ci racconta un pomeriggio passato insieme ad Alejandra.
"Ciò che mi ha spinto a scrivere questa poesia è proprio il coraggio. Il coraggio che ha portato Haime e Jesus a scegliere di cambiare... di fiorire, di vivere, di seguire la speranza e di mostrarla, di essere luce." È questo il motivo che ha spinto Alondra, Casco Bianco a La Paz, a scrivere questa poesia e a raccontarci la storia di due ragazzi che stanno portando a termine il loro programma nella comunità terapeutica di S. Vincente a La Paz.
Da due mesi Valentina è casco bianco a La Paz dove lavora nell'ambito della giustizia riparativa che è da sempre il suo sogno ed è anche l’obiettivo dei suoi studi. Oltre alle difficoltà di ambientarsi in un contesto totalmente nuovo, Valentina ci racconta nello specifico di cosa si occupa e quali sono i progetti messi in campo.
Pagina 1 di 4