Calendario

Bolivia

"Ciò che mi ha spinto a scrivere questa poesia è proprio il coraggio. Il coraggio che ha portato Haime e Jesus a scegliere di cambiare... di fiorire, di vivere, di seguire la speranza e di mostrarla, di essere luce." È questo il motivo che ha spinto Alondra, Casco Bianco a La Paz, a scrivere questa poesia e a raccontarci la storia di due ragazzi che stanno portando a termine il loro programma nella comunità terapeutica di S. Vincente a La Paz.
Da due mesi Valentina è casco bianco a La Paz dove lavora nell'ambito della giustizia riparativa che è da sempre il suo sogno ed è anche l’obiettivo dei suoi studi. Oltre alle difficoltà di ambientarsi in un contesto totalmente nuovo, Valentina ci racconta nello specifico di cosa si occupa e quali sono i progetti messi in campo.
Monica, Casco Bianco in Bolivia, fin dal suo arrivo in questo paese è rimasta affascinata dalla città di La Paz che avverte come "unica e magica”  nonostante tutte le sue contraddizioni. Oltre alla realtà di questa città, Monica ci racconta in questo articolo anche l’attività che viene svolta nel Centro de Rehabilitación Qalauma, il centro penitenziario in cui svolge servizio civile e che conta circa 250 ragazzi.
"E nei ritorni quella bellezza resta in una mano" - Donata è appena rientrata dal suo anno di servizio civile all'estero passato a La Paz. "Le mani sono la parte che più ho utilizzato questo anno, che ho conosciuto delle altre persone, che ho pulito e tenuto nelle mie
I ragazzi che incontra Maria, hanno dimenticato l'amore. Venire a contatto con questa ingiustizia - permessa dalle famiglie e dallo stato boliviano - ha spinto lei a ritrovarlo dentro di sé, con la voglia di aiutare a sua volta i ragazzi di strada che incontra. 
L'incontro con l'altro è uno specchio verso sé stessi, ci si fanno domande, avvengono nuove scoperte e, a volte, si trova il coraggio di guardarsi. La semplice ed al contempo profonda riflessione di Donata, Casco Bianco a La Paz, in Bolivia
In Bolivia "ci sono piccole gocce d'acqua che hanno fatto valere un diritto umano": l'articolo di Anna Lisa sull'obiezione di coscienza boliviana.
In Bolivia disporre di acqua non è scontato, tanto meno di acqua potabile. Davide ed Anna Lisa ci raccontano di come un problema che sembrava durasse qualche giorno, si stia trasformando in un rischio da non sottovalutare, anche in vista della stagione secca.
Pagina 1 di 3