Calendario

Gennaio 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Africa

Un gruppo di giovani che vuole essere vicino ad ogni strato sociale, mosso da una convinzione profonda: "ciascuno ha qualcosa da dare e non solo da ricevere". Nasce così un incontro, sul tema della fiducia, tra le sbarre di un carcere del Mozambico.
Elisa, Enrico, Letizia, Giovanni, Silvia. Sono i nomi dei cinque Caschi Bianchi che hanno terminato da poco il loro servizio nei progetti di Caritas Italiana. Da quando è iniziata l’esperienza dei “Caschi bianchi”, nel 2001, questo è il tredicesimo gruppo impegnato all’estero.
I nostri cinque hanno svolto servizio in Africa, in tre distinti paesi. Un’esperienza indimenticabile, per ognuno di loro.
Gli incontri quotidiani, la semplicità e l'essenzialità della vita africana, i conti da fare con le situazioni di povertà e di disparità compongono il mosaico di un'esperienza indimenticabile, che fa assaporare la solidarietà e la nonviolenza. 
Una analisi tra i prezzi dei prodotti di consumo di Tanzania e in Italia, può essere uno spunto di riflessione sullo stile di vita che ciascuno può, o vuole, adottare
Quando si cerca di capire la situazione di uno stato dall'interno si ha sempre una visione parziale e molto soggettiva,è necessario ben più di un mese per riuscire ad entrare in una così nuova e differente cultura e realtà. Quale  soluzione migliore allora se non iniziare a scoprire il punto di vista dei mezzi di informazione zambiani e come essi dipingono la realtà socio-economica e politica del Paese?
Gli scontri che lo scorso aprile hanno bloccato completamente per 3 giorni la cittadina di Mansa vissuti in prima persona dai Caschi Bianchi
Al rientro i ricordi di un anno di servizio affollano i pensieri, e spingono a guardare la quotidianità con occhi diversi e con la consapevolezza che molte cose non saranno più le stesse.
Voglia di autonomia e cultura dell’assistenzialismo: le due facce dello Zambia. La testimonianza di Angelo Romano, padre di famiglia che cogliendo l’opportunità di un microprestito offerta da un gruppo organizzato, ha creato una fattoria che gli permette una sostenibilità. Sorge spontanea la domanda se davvero sia così difficile dare un’opportunità ad altri padri e ad altre madri zambiane.